+39 0577 372227 info@hotelmillemiglia.it
EnglischFranzösischDeutschItalienischSpanisch
Powered by Google TranslateTranslate

Distante solo 25 km!
Le fonti termali di Rapolano, note fin dall’antichità, furono analizzate da molti chimici e naturalisti, soprattutto durante il periodo lorenese. Fra questi, ricordiamo almeno Francesco Hoefer, Giorgio Santi e più tardi Antonio Targioni Tozzetti. I progressi compiuti dalla chimica dalla metà del XVIII secolo si dimostrarono essenziali per le indagini scientifiche sulle acque termali che venivano realizzate con il supporto di nuove teorie, nuovi metodi e nuovi strumenti. Lo studio di un’acqua prevedeva: la determinazione delle caratteristiche fisiche delle acque alla fonte, valutandone il calore, l’odore e il sapore; le analisi chimiche usando particolari reagenti per coglierne la composizione; e infine la determinazione degli effetti terapeutici abbinando ad ogni acqua la cura di specifiche malattie.